La tecnologia di Form Identification consente di riconoscere a quale tipologia di modulo può essere associata una certa immagine. Ciò è possibile grazie ad una fase propedeutica di apprendimento in cui il sistema impara a riconoscere i vari tipi di moduli che dovrà processare. Successivamente quindi il sistema non solo riuscirà ad indicare di che tipo è il modulo processato, ma riporterà anche alcune ulteriori informazioni che consentiranno di migliorare la lettura ottica, quali l’offset orizzontale e verticale, l’angolo di rotazione, l’angolo di inclinazione ed il fattore di scala rispetto al prototipo di form su cui è stato effettua l’apprendimento. In quest’ultimo caso non si parla solo quindi di Form Identification ma di Form Identification & Alignment.

Una recente evoluzione di questa tecnologia è stata battezzata Form Locator: come suggerisce il nome stesso, tale tecnologia consente di individuare ed estrarre automaticamente una sotto-area specifica, con layout noto a priori, all’interno di documenti e moduli, con qualsiasi layout, in cui sia contenuta, in qualsiasi posizione essa si trovi.

L’estrema flessibilità di questo sistema risiede nella possibilità di ricercare l’elemento anche se ruotato, ingrandito o ridotto rispetto al campione originale che ci si aspetta di trovare: inoltre, grazie agli innovativi algoritmi realizzati, il sistema può funzionare correttamente anche in presenza di parziale occlusione o parziale cancellazione dell’area da ricercare.

Per meglio chiarire gli ambiti di applicazione, è conveniente fare degli esempi d’uso concreti: si pensi alle etichette adesive che vengono incollate sulla corrispondenza prima che torni al mittente e che riportano il motivo della mancata consegna. Grazie alla tecnologia FormLocator, è possibile riuscire a localizzare ed estrarre l’area dell’immagine che contiene tale adesivo, il quale può essere stato apposto in qualsiasi posizione e con qualsiasi orientamento. Ma si pensi anche ai timbri di segnatura protocollo che vengono apposti sui documenti in ingresso, localizzabili a prescindere dalla posizione e dall’orientamento; ancora, si pensi alle fotocopie di carte d’identità e/o codice fiscale, localizzabili in modo da estrarre solo l’area dell’immagine che contiene il solo documento fotocopiato, fronte e retro separatamente, esattamente come se venisse ritagliato a mano.

Gli ambiti di applicazione sono davvero molteplici: ovviamente è possibile sia verificare la sola presenza di un’area con la struttura ricercata, sia, una volta localizzata ed estratta l’area di interesse, utilizzarla per effettuare qualsiasi operazione di lettura ottica in modo da leggere con la massima accuratezza i dati ivi contenuti.

Esempio d’uso della tecnologia Recogniform FormLocator™: l’etichetta adesiva incollata sulle buste, ubicata in modo casuale ed orientata in modo sempre diverso, viene automaticamente individuata, normalizzata ed estratta così da poter essere trattata come un normale sotto-modulo, sebbene contenuto all’interno di altro documento.